Vellulata di zucca per il post-parto

Aggiornamento: set 14

Julia Jones dice che

le uniche due cose che una mamma deve fare nelle prime sei settimane dopo il parto sono innamorarsi del suo bambino e allattarlo

e che per quelle prime settimane la neomamma deve quindi essere accudita e nutrita con cibi sani e nutrienti.


Sto prendendo spunto dal suo libro di ricette ayurvediche Nourishing Newborn Mothers per inserirle le mio pacchetto di sostegno post-parto, e una delle sue ricette che mi piacciono di più è la vellutata di zucca, che io vi propongo qui in una versione tutta mia e “italianizzata”.


Secondo quello che riporta Julia nel suo libro, i cibi per il post-parto devono essere dolci (e per dolce si intende anche riso, zucca, ecc.), caldi, untuosi e semplici.


E quindi tante zuppe a base di verdure di stagione, cereali non integrali e legumi spezzati decorticati, tisane e in generale cibi e spezie che facilitano la digestione fornendo tutte le sostanze nutritive necessarie all’allattamento.


Ora ecco la ricetta e buon appetito!!


Mi raccomando, se sei una neomamma, non metterti tu a cucinare: invia questa ricetta a qualcuno che sai che avrebbe piacere a cucinare per te e fattela portare a casa.


Se sei una mamma in attesa puoi preparare già da ora questa ricetta e congelarne alcune porzioni. E ricordati di inserirla nel tuo Post-Partum Plan!!!


Tempo di preparazione 10-15 minuti

Tempo di cottura 15 minuti

Quantità per 3 persone


Ingredienti (io uso solo ingredienti bio quindi non lo specifico ogni volta)

  • 500 gr di zucca butternut (per pelarla velocemente uso il pelapatate)

  • 1 finocchio

  • 1 cipolla dorata

  • 3 spicchi di aglio

  • 1 pezzetto di zenzero fresco (ne basta poco: se non sei abituata ad usarlo fai conto più o meno una fettina o due)

  • 1 cucchiaino scarso di sale integrale

  • 1 litro di acqua (oppure 750 ml di acqua + 250 ml di latte di cocco come nella ricetta originale di Julia ma io preferisco senza)

Nota: io uso la zucca butternut perché è quella che arriva più facilmente nella busta di verdure che ordino ogni settimana tramite il mio gruppo di acquisto solidale (gas) qui a Pisa, quindi è locale e biologica, e non faccio fatica a reperirla. Nel mio gas arrivano le verdure di Camporbiano e del Cerreto.


Per servire:

  • 1 cucchiaio di gomasio se gradito

  • Olio di oliva extravergine a crudo q.b.


Procedimento

  • Mettere tutti gli ingredienti nella pentola a pressione e contare 10-15 minuti di cottura dal fischio.

  • Frullare con un frullatore a immersione.

Servire tiepida con un cucchiaio di gomasio se gradito + olio di oliva extravergine a crudo quanto basta. Se hai molta fame aggiungi nel tuo piatto 2-3 cucchiaiate di riso basmati cotto precedentemente


SCARICA QUI LA VERSIONE STAMPABILE DELLA RICETTA



Non mi conosci?


Mi sono formata come doula presso l’Associazione Eco Mondo Doula nel 2008, ottenendo poi la certificazione di professional post-partum support con Joy in Birthing & Bumi Sehat nel 2015 e quella di Newborn Mothers Postpartum Professional con Newborn Mothers Australia nel 2018. Sono anche peer counselor in allattamento, avendo seguito il corso base secondo il modello OMS UNICEF presso il Circolo Primo Respiro nel 2016. Ho seguito poi anche il corso avanzato presso l’Associazione Voci di Nascita nel 2017, e un ulteriore corso, in allattamento dei gemelli, a inizio 2021. ​ La doula è unə professionista operante nel settore del sostegno alla maternità e offre il suo sostegno emotivo, pratico e informativo alle donne e coppie durante la gravidanza e il post-parto. Non si sostituisce all'ostetrica, non possiede alcuna formazione medica, e quindi non effettua alcuna valutazione medica né applica alcuna procedura medica e non considera, non tratta e non si pone come obiettivo la risoluzione di patologie e sintomi che sono di stretta pertinenza medica/sanitaria, non considera il proprio intervento sostitutivo a quello del medico, non fornisce ai riceventi prescrizioni farmacologiche o terapeutiche similari (preparazioni erboristiche, omeopatiche, ecc.). Nella mia pratica come doula e peer counselor in allattamento mi avvalgo della collaborazione con le consulenti professionali in allattamento presenti sul territorio ogni volta che lo ritengo necessario per la buona prosecuzione dell'allattamento delle mie clienti. ​

151 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti